Home FotografiaArt & Glamour Production Un po’ Art Nouveau, un po’ Coachella

Un po’ Art Nouveau, un po’ Coachella

di Luca De Nardo

A cura di Artemide De Blanc
Foto di Luca De Nardo

Le vie della sensualità sono infinite. Passano per archetipi che potremmo definire junghiani, ormai sedimentati nell’inconscio collettivo. Una minigonna in jeans con una camicetta aperta, alla Saint Tropez. Un gilet scamosciato che porta con sé un sipario di frange e monili pop, magari accompagnato da un rossetto glitter sui toni del prugna, a definire la giocosità della provocazione.

E non prendiamoci troppo sul serio! Chiamasi gioco, no? 

Certo, il reggicalze con l’armamentario voile/piume/bralette resta saldamente all’apice del sogno. Ma possiamo prendere deviazioni ammesse per arrivare allo stesso traguardo. 
Josephine Baker, icona del burlesque, ci appariva con ventagli di piume di struzzo, che oggi trasliamo in un négligé nero un po’ più composto e meno scenografico. Però si tratta sempre di simboli. Ognuno sceglie i propri.

Jesus inneggiava agli Hot Pants nella pubblicità con la scritta: “chi mi ama mi segua”, con le terga di Donna Jordan immortalate da Oliviero Toscani. Ma ben prima, Sally Rand negli anni Cinquanta li faceva diventare iconici nella sua danza con la bolla, celebrata da Alberto Vargas. Brigitte Bardot li usava entrambi, micro denim e voile tradizionale. 

Alla fine, al netto degli archetipi, vince lo sguardo di una donna.

Potrebbe interessarti anche:

Alma: perle e gioielli
Logo Art & Glamour Magazine

Copyright © 2023  Art & Glamour Srl – All Right Reserved 

Designed and Developed by Luca Cassarà

Art & Glamour Srl – P.Iva: 12834200011
Registro Stampa N. Cronol. 7719/2023 del 23/03/2023
Tribunale di Torino R.G. N° 7719/2023 – Num. Reg. Stampa 5