Home Edizioneed. 4 Fotografo VS Fotografo

Fotografo VS Fotografo

by AdminAg

Fabio versus Gabriele

A cura di Artemide De Blanc
Foto di Luca De Nardo e Simone Angarano

Ogni fotografo descrive la realtà mediate da…se stesso! 

Ogni fotografia è uno sguardo individuale sul mondo. L’occhio della camera diventa una traslazione della retina, con una forma pensiero dietro. 

Abbiamo fatto un divertente “faccia a faccia” tra  Fabio Pregnolato e Gabriele Martino.

Uno laureato in ingegneria civile, fotografo per scelta irreversibile, Canonista convinto. 

L’altro film maker, fotografo,  attore, capace quindi di mettere a confronto i singoli mondi. 

“Siamo tutti esseri meravigliosi, fatti di mille sfaccettature, sogni, desideri, emozioni. Il segreto del bravo fotografo è quello di mettere nella foto tutte queste cose, facendo sentire le sue creature al massimo della bellezza e al massimo della pazzia”

Fabio Pregnolato

Fotografia: passione od ossessione? 
(Fabio) È rimasta una passione,  nonostante sia diventato un  lavoro. A farti progredire è viverlo come una ricerca continua,  una sperimentazione senza fine.  Non essere mai soddisfatto,  cercare sempre quel qualcosa in più. 

(Gabriele) Di sicuro una passione, nata sei anni fa,  mentre ero già film maker. La differenza è che il fotografo coglie dei momenti statici, il film maker crea situazioni in movimento e le articola in un montaggio. Alla fine, si tratta di una narrazione che usa immagini per esprimersi. 

Alla fine, sono sempre tutti belli. Possibile che non si esca mai dall’archetipo?
(Fabio) Per chi lavora nella moda, ci sono canoni estetici un po’ vincolanti. Io mi ispiro a  Peter Lindbergh quando una persona viene da me deve essere consapevole di doversi riconoscere,  senza venire snaturata. In realtà, si tratta di riuscire a far emergere le caratteristiche capaci di rendere unica quella persona, finanche i difetti.  

{Gabriele) Non parlerei di bellezza oggettiva, nel mio caso, fotografando anche nudo artistico, prediligevo ragazze che non erano modelle, apprezzavo di più la particolarità rispetto al solito stereotipo della modella.  Ognuno di noi ha qualcosa da rivelare e non è un luogo comune. Bisogna saperci fare a livello tecnico, la ragazza deve sentirsi a suo agio, insomma è una costruzione che implica più fattori. 

Registrati gratuitamente o effettua l'accesso per continuare a leggere l'articolo
Register for free or log in to continue reading the article 

Accedi

Registrati

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza in questo sito Web, per gestire l'accesso al tuo account, l'iscrizione alla nostra newsletter, e per altri scopi descritti nella nostra Informativa sulla privacy, e Newsletter policy .

 

Potrebbe interessarti anche:

Registro stampa n. Cronol. 266/2022
del 16/02/2022. Tribunale ordinario di Milano R.G.
num. 1270/2022 – num. reg. stampa 18

INSTAGRAM

Copyright © 2022  All Right Reserved  – Designed and Developed by Luca Cassarà