Home Fotografia Presente Infinito di Armando Perna: il paesaggio interiore della Calabria
presente infinito cover

Presente Infinito di Armando Perna: il paesaggio interiore della Calabria

by Anna Smith

A cura di Anna Smith

Tra storia, architettura e natura

“Presente Infinito” di Armando Perna è vincitore del titolo Miglior libro dell’anno al Premio Ponchielli 2023.

Lo storico Augusto Placanica offre una prospettiva unica sul rapporto peculiare tra l’uomo e l’ambiente in Calabria, delineando il concetto di “paesaggio interiore“.

Quest’ultimo rappresenta il punto di convergenza tra due mondi distinti: il suolo calabrese e l’anima del calabrese. In questo articolo, esploreremo la profonda connessione tra la storia del territorio, l’architettura, la cultura e l’anima, deliziandoci in un viaggio attraverso le tracce che compongono questo affascinante paesaggio.

Una visione tradizionale del paesaggio: tracce del passato nel presente

La definizione di Placanica richiama la concezione tradizionale di “paesaggio” come insieme di segni e tracce che narrano il rapporto tra l’uomo e la natura. Tuttavia, la Calabria ha vissuto una storia unica, con comunità isolate per secoli, generando una fusione senza precedenti tra l’elemento umano e quello naturale. Questa prospettiva richiede un’analisi al di là delle coordinate spaziali e temporali, concentrandosi sull’essenza simbolica di questo rapporto intrinseco.

L’archetipo di questo paesaggio è

incarnato nella pietra, nella roccia nuda,

che ha servito da rifugio a monaci ed eremiti fuggiti dalle persecuzioni anticristiane. Questo elemento simbolico rappresenta una fusione ancestrale con la natura, evidenziando la profondità della connessione tra l’uomo e il suo ambiente.

presente infinito

Il paesaggio calabrese porta i segni di secoli di terremoti, frane e alluvioni, che hanno plasmato il rapporto tra l’uomo e l’ambiente. Questi eventi hanno influenzato l’evoluzione delle comunità, dando luogo a una visione disillusa della vita. La fragilità e la precarietà del paesaggio calabrese riflettono la debolezza dell’economia, degli insediamenti e delle strutture edilizie.

Nel contesto della fusione tra l’elemento umano e quello naturale, la fragilità del terreno si traduce nella vulnerabilità dell’economia, degli insediamenti e delle infrastrutture.

Questa prospettiva ci invita a riflettere sulla condizione umana, imprigionata tra le necessità naturali e un presente dai confini limitati.

In questa morsa, emergono sfide e opportunità per comprendere appieno il paesaggio interiore della Calabria.

Potrebbe interessarti anche:

Alma: perle e gioielli
Logo Art & Glamour Magazine

Copyright © 2023  Art & Glamour Srl – All Right Reserved 

Designed and Developed by Luca Cassarà

Art & Glamour Srl – P.Iva: 12834200011
Registro Stampa N. Cronol. 7719/2023 del 23/03/2023
Tribunale di Torino R.G. N° 7719/2023 – Num. Reg. Stampa 5