Home Art & StyleCinema e Teatro Curiosità spooky – The Nightmare Before Christmas
nightmare before christmas movie

Curiosità spooky – The Nightmare Before Christmas

Scopri il dietro le quinte del film e l’origine dell’opera

A cura di Anna Smith

L’origine del poema di Tim Burton

The Nightmare Before Christmas (noto anche come Tim Burton’s The Nightmare Before Christmas) è un film d’animazione musicale dark fantasy in stop-motion del 1993, diretto da Henry Selick al suo debutto nella regia e prodotto e ideato da Tim Burton. Mentre lavorava come animatore alla Disney, Tim Burton ha sperimentato varie forme di narrazione e di regia. Durante questo periodo, ha scritto un poema di tre pagine intitolato “The Nightmare Before Christmas“, una parodia del classico stagionale di Clement Clarke Moore “A Visit from St. Nicholas“. E dal poema, ne è derivata una grande idea.

Burton ha collaborato con Rick Heinrichs per sviluppare gli storyboard e lavorare con i concept art per il suo poema originale, con Jack Skellington e il suo cane fantasma Zero. Durante l’intero processo di stesura, i due hanno chiesto consiglio al collega Henry Selick, animatore della Disney. Anni dopo, Selick ha diretto il lungometraggio non appena è stato approvato dallo studio.

the nightmare before christmas faces

La realizzazione di un capolavoro

La visione contorta di Burton iniziò a trasformarsi in un film a grande budget nell’estate del 1991, quando iniziò la produzione. Tuttavia, la minuziosa tecnica della stop-motion ha richiesto una troupe di 120 persone per oltre due anni di riprese. Inizialmente i Walt Disney Studios erano dubbiosi sull’opportunità di dare il via libera a The Nightmare Before Christmas. Ritenevano che la natura oscura del film potesse non essere adatta al loro pubblico di riferimento. Alla fine hanno distribuito il film in stop-motion sotto la loro etichetta sussidiaria, la Touchstone Pictures, ma hanno condiviso le note dello studio prima della produzione nel tentativo di mantenere il film relativamente in linea con il marchio.

Dopo aver esaminato il design del personaggio di Jack Skellington, i responsabili dello studio insistettero sul fatto che le orbite vuote del Re Zucca dovessero essere riempite con una serie di occhi amichevoli. Sia Tim Burton che Henry Selick non erano d’accordo con questa decisione e si opponevano all’idea di animare il loro antieroe con degli oculi, nonostante fosse una linea guida comune all’interno dell’animazione, spesso considerata come uno dei modi principali per il pubblico di entrare in contatto con i personaggi. 

jack e sally the nightmare before christmas

Nei primi schizzi dei personaggi di Tim Burton, Jack Skellington indossava un completo completamente nero. Tuttavia, nel commento al DVD di The Nightmare Before Christmas è stato rivelato che Henry Selick ha dato al personaggio un meraviglioso restyling. Il vestito originale del Re delle Zucche è stato sostituito con il suo iconico abito gessato dalla linea aderente.

Durante le prime prove con la macchina da presa, è emerso che la mancanza di colore faceva sì che Jack si confondesse con l’ambiente buio di Halloween Town. Il suo nuovo look alla moda aveva quindi anche uno scopo pragmatico: l’aggiunta del gessato bianco a contrasto aiutava Jack a distinguersi dagli sfondi neri utilizzati per tutto il film.

jack the nightmare before christmas

Dopo il notevole trionfo del film, Disney si rivolse a Tim Burton, chiedendogli se volesse prendere parte a un sequel. Tuttavia, Burton declinò l’offerta più volte, poiché riteneva che

Nightmare Before Christmas” avesse una sorta di purezza intrinseca che non avrebbe dovuto essere compromessa per scopi commerciali o altri motivi.

Era un progetto originale e di nicchia che non necessitava di essere espanso per adattarsi ai gusti del pubblico più ampio. In altre parole, si trattava di un autentico capolavoro dal tono dark, oggi divenuto un film-icona, unico nel suo genere.


 

Potrebbe interessarti anche:

Alma: perle e gioielli
Logo Art & Glamour Magazine

Copyright © 2023  Art & Glamour Srl – All Right Reserved 

Designed and Developed by Luca Cassarà

Art & Glamour Srl – P.Iva: 12834200011
Registro Stampa N. Cronol. 7719/2023 del 23/03/2023
Tribunale di Torino R.G. N° 7719/2023 – Num. Reg. Stampa 5