Home Art & StyleArte Pietro Capone: poesia e pittura in dialogo nell’esposizione ‘frammenti’

Pietro Capone: poesia e pittura in dialogo nell’esposizione ‘frammenti’

La mostra ‘Pietro Capone. Frammenti’ nei musei di San Salvatore in Lauro

A cura di Anna Smith

I versi iniziali della poesia “Rimpianto” di Pietro Capone, giovane talento romano, introducono il contesto della sua prima personale esposta nei Musei di San Salvatore in Lauro. L’opera, composta da dipinti e poesie, offre una prospettiva unica sull’arte contemporanea.

Il vernissage della mostra “Pietro Capone. Frammenti” si è tenuto martedì 19 dicembre alle ore 19.00 nei Musei di San Salvatore in Lauro. In contemporanea, alle 18.30, è stato presentato il V Tomo del Catalogo Ragionato del pittore Umberto Mastroianni, con la partecipazione di Paola Molinengo Costa, nipote del Maestro.

All’evento sono intervenuti anche l’artista Pietro Capone, il curatore Paolo Serafini, il presidente de “Il Cigno GG Edizioni” Lorenzo Zichichi, e gli avvocati Francesco Giuliani e Valentina Guzzanti dello studio Fantozzi & Associati, sponsor della mostra.

Classe 1995, Pietro Capone ha seguito un percorso artistico unico, passando dalla musica all’archeologia e infine dedicandosi completamente alla pittura. La sua formazione all’Accademia di Belle Arti di Roma e la ricerca delle tecniche antiche dimostrano la sua passione per l’arte e la storia.

Capone si è distinto per la sperimentazione, unendo pittura e poesia. La sua maturità espressiva e la precisione tecnica emergono nelle opere, caratterizzate da figure conturbanti e scritte misteriose.

La mostra presenta una selezione di 25 opere, tra cui “Vertigine” (inchiostro ferrogallico e olio su lino, 105x75cm, 2023), “Carezze lontane” (42×29,7cm, 2022) e “La morte di Saffo” (29,7x21cm, 2021). Capone integra la pittura con poesie proprie o di autori storici come Saffo ed Ermete Trimegisto.

I critici lodano la maturità di Capone, la fusione di pittura e poesia, e l’uso elegante dell’inchiostro ferrogallico. Marco Bussagli sottolinea la cura e l’intelligenza dietro le opere, mentre Didi Leoni evidenzia la sorprendente espressione artistica di Capone.

Paolo Serafini, curatore della mostra, sottolinea l’approccio unico di Capone, che lascia al visitatore la libertà di interpretare e apprezzare le opere.

Ogni quadro è una possibilità di immersione nell’arte, un’esperienza che sfugge alla serialità e offre molteplici narrazioni.

Dal 19 Dicembre 2023 al 20 Gennaio 2024
LUOGO: Musei di San Salvatore in Lauro
INDIRIZZO: Piazza di San Salvatore in Lauro
ORARI: dal martedì al sabato dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00
CURATORI: Paolo Serafini
COSTO DEL BIGLIETTO: ingresso gratuito
TELEFONO PER INFORMAZIONI: +39 06 6865493

Potrebbe interessarti anche:

Alma: perle e gioielli
Logo Art & Glamour Magazine

Copyright © 2023  Art & Glamour Srl – All Right Reserved 

Designed and Developed by Luca Cassarà

Art & Glamour Srl – P.Iva: 12834200011
Registro Stampa N. Cronol. 7719/2023 del 23/03/2023
Tribunale di Torino R.G. N° 7719/2023 – Num. Reg. Stampa 5