Home Arte & Spettacolo Oppenheimer: il direttore della fotografia svela i “trucchi” dietro il Trinity Test
oppenheimer

Oppenheimer: il direttore della fotografia svela i “trucchi” dietro il Trinity Test

Il primo test nucleare nella storia cinematografica

A cura di Anna Smith

Christopher Nolan sta per tornare sul grande schermo con il film che promette di essere il suo grande capolavoro, che racconta la straordinaria storia di uno degli uomini più influenti del XX secolo. “Oppenheimer” ci trasporta nell’epoca cruciale in cui la storia dell’umanità è stata plasmata dalla scoperta e dalla realizzazione della prima arma nucleare. Il film vanta un cast stellare capitanato dai talenti di Cillian Murphy, Robert Downey Jr. e Matt Damon, promettendo un’esperienza cinematografica imperdibile.

L’uso creativo di effetti speciali pratici per l’esplosione

In una recente intervista rilasciata a Variety, Hoyte van Hoytema, il direttore della fotografia di Oppenheimer, ha condiviso alcuni dettagli interessanti sul processo di realizzazione dell’esplosione della bomba nel famoso Trinity Test. Questa detonazione, che avvenne il 16 luglio 1945 nel deserto della Jornada del Muerto nel Nuovo Messico, segnò un momento cruciale nel Progetto Manhattan, essendo la prima volta nella storia in cui veniva utilizzata un’arma nucleare.

hoyte van hoytema

Hoyte van Hoytema

La sfida dell’effetto realistico

Riprodurre un’esplosione così monumentale su pellicola rappresentava una vera e propria sfida. Per ottenere un risultato credibile, Hoytema ha deciso di sfruttare al massimo gli effetti speciali pratici, catturando il maggior numero possibile di dettagli direttamente dalla macchina da presa.

Esperimenti creativi e scientifici

Hoyte van Hoytema ha rivelato di aver condotto esperimenti scientifici per raggiungere il risultato desiderato. Ha creato acquari contenenti particelle d’argento in movimento, utilizzato palloncini metallici sagomati e illuminati internamente per ottenere effetti visivi interessanti. Ha fatto scontrare oggetti tra loro, come palline da ping-pong, giocando con tempi di esposizione diversi e sperimentando con negativi sovraesposti e sottoesposti per ottenere effetti cromatici sorprendenti.

Un parco giochi di creatività

L’intero processo è stato paragonato a un enorme parco giochi per cineasti, dove l’immaginazione e la sperimentazione hanno portato a risultati sorprendenti. Il Trinity Test è stato creato e assemblato attraverso miniature basate sugli esperimenti scientifici, seguite con cura e precisione da Hoytema e il regista Christopher Nolan.

Con una combinazione di tecnica e inventiva, Hoyte van Hoytema è riuscito a catturare l’intensità e l’impatto del Trinity Test su pellicola, portando uno degli eventi storici più significativi sul grande schermo.

La sua esperienza nel bilanciare il realismo con la creatività ha sicuramente contribuito a rendere questa scena un momento indimenticabile nel film Oppenheimer.

Potrebbe interessarti anche:

Alma: perle e gioielli
Logo Art & Glamour Magazine

Art & Glamour Srl – P.Iva: 12834200011
Registro Stampa N. Cronol. 7719/2023 del 23/03/2023
Tribunale di Torino R.G. N° 7719/2023 – Num. Reg. Stampa 5

INSTAGRAM

Copyright © 2023  Art & Glamour Srl – All Right Reserved  – Designed and Developed by Luca Cassarà