Home Fotografia La rivoluzione visiva di Aleksandr Rodčenko: “Lilja Brik, 1924”
aleksandr rodčenko

La rivoluzione visiva di Aleksandr Rodčenko: “Lilja Brik, 1924”

L’arte fotografica nell’epoca della Rivoluzione d’ottobre

A cura di Anna Smith

Nel cuore degli anni ’20 e ’30 del XX secolo, il talentuoso Aleksandr Rodčenko rivoluzionò il mondo dell’arte visiva con la sua opera iconica “Lilja Brik, 1924“. 

L’arte fotografica nell’epoca della Rivoluzione d’ottobre

La fotografia era spesso utilizzata come elemento chiave nelle composizioni grafiche di manifesti e periodici durante gli anni ’20 e ’30, ma doveva distinguersi dalla decadente arte capitalista.

La Rivoluzione d’ottobre richiedeva anche nuovi linguaggi visivi, e Rodchenko si distinse come uno dei principali interpreti di questo cambiamento.

Sfruttando appieno le nuove possibilità offerte dagli apparecchi fotografici Leica, che consentivano un’inquadratura precisa grazie al mirino, Rodčenko sperimentò prospettive audaci in cui tutto ruotava attorno a un punto di vista particolare, rompendo con le convenzioni visive tradizionali.

aleksandr rodčenko, scale, 1930 collezione del moscow house of photography museum © a. rodchenko – v. stepanova archive

Aleksandr Rodčenko, Scale, 1930 – Collezione del Moscow House of Photography Museum – © A. Rodchenko – V. Stepanova Archive

La trasformazione dell’immagine attraverso l’obiettivo di Rodchenko

Uno dei soggetti perfetti per questa nuova visione fu una donna immortalata mentre sembra scendere rapidamente le scale. Tuttavia, l’immagine più celebre di Rodčenko è probabilmente quella di Lilja Brik, una ragazza che chiama con grande enfasi.

Questa fotografia, inizialmente concepita per pubblicizzare una libreria, è diventata col tempo un’icona.

È stata rielaborata innumerevoli volte per scopi pubblicitari diversi, dimostrando la sua atemporalità e la sua capacità di catturare l’attenzione del pubblico.

L’autore dietro le foto più famose

Aleksandr Rodčenko (San Pietroburgo, Russia; 1891-1956) è stato uno dei pittori, grafici e fotografi più noti dell’avanguardia artistica sovietica. Fu un pioniere del Costruttivismo prima che, con l’avvento di Stalin al potere, l’arte venisse rigidamente controllata dallo Stato e indirizzata verso una ripetizione accademica. Nonostante fosse ingiustamente accusato di “formalismo” e di essere troppo influenzato dall’arte occidentale, Rodčenko rimase un artista isolato, costretto a documentare solo eventi ufficiali. Infine, smise di fotografare definitivamente intorno al 1940.

Potrebbe interessarti anche:

Alma: perle e gioielli
Logo Art & Glamour Magazine

Copyright © 2023  Art & Glamour Srl – All Right Reserved 

Designed and Developed by Luca Cassarà

Art & Glamour Srl – P.Iva: 12834200011
Registro Stampa N. Cronol. 7719/2023 del 23/03/2023
Tribunale di Torino R.G. N° 7719/2023 – Num. Reg. Stampa 5