Home In evidenza Il libro “ARTE QUEER corpi, segni, storie” come strumento di libera espressione
arte queer

Il libro “ARTE QUEER corpi, segni, storie” come strumento di libera espressione

di Monica Landro

A cura di Monica Landro

Cercare di fare arrivare la parola “Queer” ma soprattutto il suo concetto che riguarda l’ascolto delle persone nel rispetto della loro autoidentificazione è l’intento della digital content creator, consulente artistica e scrittrice Elisabetta Roncati, in un volume di facile lettura e comprensione: “ARTE QUEER, corpi, segni, storie”.

Ma cosa vuol dire “Queer”?

“Queer” è un termine ampio e complesso utilizzato per riferirsi alle persone LGBTQ+ (lesbiche, gay, bisessuali, transgender, queer, e altre identità sessuali e di genere). Storicamente usato con accezione negativa, nel corso del tempo il termine “Queer” ha assunto un significato positivo che viene utilizzato come un’etichetta inclusiva che abbraccia una vasta gamma di identità sessuali e di genere al di fuori delle categorie tradizionali.

Elisabetta Roncati, una delle art sharer più stimate d’Italia, ha scelto di mettere la propria voce al servizio di chi spesso non l’ha avuta, con un linguaggio che non esclude nessuno, né le diverse soggettività, né chi si approccia all’arte da semplice appassionato, e ancor meno chi non fa parte della comunità LGBTQIA+.

arte queer cover

L’arte queer abbraccia infatti, nella complessità delle storie, chiunque almeno una volta si sia sentito “fuori posto” e illumina un universo di esperienze che altrimenti sarebbero rimaste nell’ombra.

Attraverso l’arte si afferma la propria identità e la si mette in dialogo con quelle altrui, costruendo una comunità; ci si immerge in un territorio in cui le etichette vengono sovvertite e i confini si dissolvono.
Per questo l’arte è stata, nelle sue molteplici declinazioni, lo spazio privilegiato per le identità queer.

Il testo, con la prefazione di Tommaso Sacchi, curatore e Assessore alla Cultura di Milano, raccoglie voci e opere di quegli artisti che hanno sfidato e sfidano le convenzioni, indagando il tema delle identità umane.

In un’epoca in cui le questioni di genere e l’inclusione sono oggetto di dibattito e discussione quotidiana, è un testo che ci invita a vedere l’arte come strumento di cambiamento e di libera espressione, capace di dare voce alle esperienze più intime e profonde del singolo”, scrive nella sua prefazione Tommaso Sacchi.

Le opere descritte nel libro sono politiche e intime, evocative e carnali, e offrono un panorama complesso e multiforme dell’esperienza queer.

Attraverso un appassionato ed estremamente accurato lavoro di ricerca, vengono illustrati i percorsi di artistə molto notə come Claude Cahun, Keith Haring, Lisetta Carmi, o nomi ormai unanimemente riconosciuti e apprezzati quali Eva e Adele o Gilbert e George, fino ad autori meno celebri, ma di grande valore nel panorama di ricerca internazionale come Cassils e la giovanissima Amanda Ba. Sguardi di generazioni di epoche diverse, nate a partire dalla Seconda Guerra Mondiale fino alle soglie del 2000.

La Roncati dà spazio alle modalità espressive più disparate: dalla pittura alla fotografia, dalla scultura alla performance, dalla videoarte ai fumetti. Raccoglie queste voci in prospettiva storica, raccontando chi non si è mai nascosto e chi nei secoli ha trovato nell’arte il solo modo di raccontarsi.

Elisabetta Roncati, autrice del libro “ARTE QUEER corpi, segni, storie” edito da Rizzoli

Elisabetta Roncati, autrice del libro “ARTE QUEER corpi, segni, storie” edito da Rizzoli

Con una visione aperta al mondo, non occidentalocentrica, si raccontano le ricerche artistiche dal Togo all’Afghanistan, dalla Russia al Libano fino alla Corea, accogliendo campi di riflessione vastissimi: la religione, l’identità delle minoranze, i sentimenti e l’intimità, dagli anni dell’esplosione dell’AIDS ai tempi dell’iperconnessione.  

ARTE QUEER Corpi, segni, storie, edito da Rizzoli, è uno strumento essenziale per avere un cambio di visione, un ampliamento degli orizzonti.

 

 

Potrebbe interessarti anche:

Alma: perle e gioielli
Logo Art & Glamour Magazine

Copyright © 2023  Art & Glamour Srl – All Right Reserved 

Designed and Developed by Luca Cassarà

Art & Glamour Srl – P.Iva: 12834200011
Registro Stampa N. Cronol. 7719/2023 del 23/03/2023
Tribunale di Torino R.G. N° 7719/2023 – Num. Reg. Stampa 5