Carnival

di AdminAg

A cura di Monica Camozzi
Foto di Simone Angarano e Luca De Nardo

Il termine maschera viene dal longobardo “mascka”, significa  strega, in linea di massima.
Gli antichi usavano maschere per riti propiziatori, per garantirsi raccolti, celebrare il fiorire della primavera. Poi, la storia ne ha stemperato l’uso veicolandolo a tante forme espressive: quella teatrale, in primis. Quella carnacialesca. In fondo, mettersi la Maschera è giocare un ruolo. Possiamo essere altro: molto seri, molto divertenti, molto seduttivi. 

La maschera è complice della storia che vogliamo vivere. 

Ad esempio in un grande palazzo, con abiti fiabeschi, dal folklore che ammalia perché trasformato dalle mani sapienti della moda. Con un trucco straordinario, vera opera d’arte, capace di dare un altro sapore alla realtà e di far volare il nostro immaginario. Con occhi bistrati e gote da bambola, per farci guardare meglio l’anima. 

CREDITS:
Fotografo:
Modella:

Potrebbe interessarti anche:

Alma: perle e gioielli
Logo Art & Glamour Magazine

Art & Glamour Srl – P.Iva: 12834200011
Registro Stampa N. Cronol. 7719/2023 del 23/03/2023
Tribunale di Torino R.G. N° 7719/2023 – Num. Reg. Stampa 5

INSTAGRAM

Copyright © 2023  Art & Glamour Srl – All Right Reserved  – Designed and Developed by Luca Cassarà