Home Eventi e Mostre Tatuaggio, storie dal mediterraneo – Milano, fino al 28/07/2024

Tatuaggio, storie dal mediterraneo – Milano, fino al 28/07/2024

by Anna Smith

A cura di Anna Smith

Cos’è il tatuaggio? Perché oggi ci si tatua? Sono scelte personali dettate da istanze profonde o decisioni prese a cuor leggero, perché “oggi lo fanno tutti”? E, soprattutto, quali storie si nascondono dietro un segno, per sempre “nostro”?

Esplora l’incredibile viaggio del tatuaggio attraverso i secoli al Mudec di MIlano, con una nuova mostra che si focalizza sulle sue radici nel Mediterraneo e in Italia. Un’immersione antropologica rivela come questo antico segno corporeo sia emerso come la prima espressione distintiva consapevole dell’umanità rispetto al mondo animale.

Dall’alba della civiltà all’uomo contemporaneo, la mostra offre uno sguardo approfondito, risalendo alle origini più remote fino al Paleolitico, quando il tatuaggio era praticato in parallelo ai graffiti sulle pareti delle caverne. Attraverso i millenni, ha assunto significati diversi: segnalare status sociale, appartenenza spirituale, devozione religiosa, guarigione o puro adornamento. In passato, il tatuaggio era anche inflitto coercitivamente, come segno di schiavitù o infamia.

Grazie a reperti originali, fotografie e filmati, la mostra offre un viaggio di oltre settemila anni di storia umana. Da Ötzi, l’uomo tatuato più antico rinvenuto fino ad oggi, fino agli attuali tatuaggi di croci copte in Egitto e quelli delle donne curde nei campi profughi siriani. Il panorama geografico è altrettanto vasto, spaziando dai reperti più antichi del Mediterraneo fino alle moderne manifestazioni di questa forma d’arte.

LUOGO
Mudec – Museo delle Culture, via Tortona 56 – Milano

Potrebbe interessarti anche:

Alma: perle e gioielli
Logo Art & Glamour Magazine

Copyright © 2023  Art & Glamour Srl – All Right Reserved 

Designed and Developed by Luca Cassarà

Art & Glamour Srl – P.Iva: 12834200011
Registro Stampa N. Cronol. 7719/2023 del 23/03/2023
Tribunale di Torino R.G. N° 7719/2023 – Num. Reg. Stampa 5