Home Edizioneed. 8 Meo Fusciuni – Metaverso olfattivo
meofusciuni (4)

Meo Fusciuni – Metaverso olfattivo

A cura di Lorenza @lastanzettarosa

Sogni. Luce. Oblio. Note di viaggio. Il “metaverso” di Meo Fusciuni si chiama profumo. Un racconto che va oltre la percezione consueta del reale. La sua è una poetica olfattiva che diventa quasi alchemica, nel senso di trasformazione capace di attingere alle leggi della natura. In primis, c’è la tecnica: Fusciuni è farmacista e botanico. Poi, arriva l’impalcatura poetica, la sovrastruttura in senso aristotelico, che rappresenta la parte più alta dell’ispirazione. 

Il profumo di Meo Fusciuni, Encore du temps, è tra i 10 finalisti del prestigioso premio internazionale dei THE ART AND OLFACTION AWARDS 2023. E’ un riconoscimento molto importante e nella serata dell’11 maggio, a Los Angeles, verrà annunciato il vincitore.

Il profumo è l’unica cosa che arriva subito all’ipotalamo, ci conduce alla nostra essenza: per te cosa rappresenta un profumo?
Il profumo è un’esigenza personale, è lo strumento che uso per raccontare la mia vita, il mio cammino. 

Il profumo è qualcosa che riesce a raccontare una vita, un suo particolare momento, un destino. Il profumo racconta l’amore e la malinconia, il passato e il presente.

Tutto ciò mi affascina, perché ne contiene anche la leggerezza del futile, di qualcosa che ora c’è e dopo potrebbe scomparire per sempre; ma allo stesso tempo è incastonato nella nostra memoria per sempre, custodito nei luoghi più intimi del nostro essere.

Filosofia, ricerca, passione: come dovremmo scegliere la nostra essenza personale?
Penso che sia il profumo a scegliere noi; il profumo è il tramite attraverso il quale codifichiamo il nostro messaggio agli altri, al mondo esterno. Quando diventa piacere unicamente personale allora il profumo diventa il tramite tra noi e la parte più spirituale di noi stessi. 

L’alchimia è fondamentale, congiunge, avvicina o respinge, è una reazione chimico-fisica.

meofusciuni (7)

Siamo sommersi di parole, abbacinati dalla vista, l’olfatto tra i sensi  non dovrebbe essere rivalutato?
Non penso sia necessario rivalutare l’olfatto, preferisco pensarlo come un senso da allenare. Non puoi urlarlo alle persone, come uno slogan “da domani prova ad ascoltare meglio attraverso il tuo olfatto”, non penso vada così. 

Tutto dev’essere sussurrato. L’olfatto rimarrà un senso incredibile per pochi.

per qualcuno è trascurabile e lo sarà sempre, perciò preferisco lasciare ad ogni epoca il suo senso e in quest’epoca è un senso incredibilmente affascinante per pochi, almeno in consapevolezza.

Nel tuo sito citi Little Song, il mito di Sisifo e la Metamorfosi di Kafka: perché? Con quale senso allegorico?
Little song è un nostro profumo uscito nel 2017, racconta la mia solitudine, la solitudine del creatore e il tempo che attorno a lui muta. Sisifo e Kafka fanno parte delle tante letture che ogni volta durate il periodo di creazione e pensiero di un profumo leggo. Ogni profumo ha il suo suono, le sue letture, mi accompagnano, creano la perfetta atmosfera attorno a me, attorno al lavoro. Nel mio atelier si respira quell’aria, in qualsiasi momento; sempre però, diversa per ogni profumo. 

Ogni capitolo della nostra vita è differente, ogni istante è il passato d’adesso e non tornerà più.

meofusciuni (1)

Come sei arrivato a creare essenze?
Ormai ho iniziato questo cammino tredici anni fa, è stato un naturale cammino; dalla chimica alla botanica, dalla passione per le estrazioni da piante medicinali alla moderna chimica. Tutti i passi mi portavano qui, a raccontare storie fatte di odori e profumi. Memorie olfattive di un viaggio autobiografico. Infine, non c’è mai un motivo vero e proprio, c’è un destino segnato.

Noi italiani sul profumo abbiamo sempre subito una sudditanza verso i francesi: eppure l’Italia è terra creativa meravigliosa. Cosa possiamo esprimere in questo ambito?
Penso che oggi la più grande scena di profumeria di ricerca sia italiana, il nostro passato lo racconta. 

I francesi sono stati molto più bravi di noi a crearne un business, a fare gruppo e a renderlo incredibilmente affascinante. 

Classe, mistero, eleganza. Noi nel futuro possiamo essere protagonisti assoluti, lo credo.  E’ una domanda molto importante per me, ho sempre vissuto questo legame con la natura come il vero segreto tra me e il profumo. Passo molto tempo immerso nella natura, che mi parla e racconta, mi detta la giusta via. Amo passare il mio tempo nei miei giardini, nei boschi, in luoghi in cui l’unico mezzo oltre al  mio diario, fedele compagno, è la memoria olfattiva di un profumiere. 

meofusciuni (3)

Creare un profumo significa avere un legame forte con la natura. Cosa deve possedere un naso?
Penso sia fondamentale poter ricordare, anche dopo tanto tempo un profumo, un odore che durante le nostre avventure ti abbia colpito. Ricordo che iniziai a lavorare al mio profumo su Varanasi dopo tre anni dal mio viaggio in India, la mia memoria olfattiva era ancora nitida, chiara e ben custodita nella mia mente. Significa anche raggiungere una certa intimità con il luoghi che ti circondano.

Arte e profumo? Come sarebbe una mostra guidata oltre che dalla visione, da un percorso olfattivo?
Penso che tutti gli esperimenti al tal riguardo abbiano portato effetti positivi e curiosi su chi li vive come spettatore, è un confronto interessante attraverso due diverse espressioni del racconto, uno visivo e uno olfattivo. 

meofusciuni (11)

Ne ho fatte tante nel mio cammino, e ho sempre trovato interessante la reazione del pubblico, spesso reazioni inaspettate. 

Emozioni di gioia, di malinconia, di stupore, di curiosità.

Quali sono i tuoi sogni futuri? I progetti?
Sogni e progetti sono due parole molto presenti nel mio cammino. Amo sognare e progettare nuove sfide, nuovi traguardi. Questo 2023 sarà un anno incredibile, usciremo per la prima volta nella nostra storia con più differenti profumi, a differenza degli altri anni in cui concedevamo un solo profumo per anno. Saranno  diversi aspetti della nostra vita e non vedo l’ora di raccontarmi, di raccontare alle persone perché ho deciso un accordo piuttosto che un altro. Ho un forte desiderio di incontrare.

Potrebbe interessarti anche:

Alma: perle e gioielli
Logo Art & Glamour Magazine

Copyright © 2023  Art & Glamour Srl – All Right Reserved 

Designed and Developed by Luca Cassarà

Art & Glamour Srl – P.Iva: 12834200011
Registro Stampa N. Cronol. 7719/2023 del 23/03/2023
Tribunale di Torino R.G. N° 7719/2023 – Num. Reg. Stampa 5