Home Eventi e Mostre Genius Loci – Roma, fino al 15/09/2024

Genius Loci – Roma, fino al 15/09/2024

di Anna Smith

A cura di Anna Smith

Dal 6 giugno al 15 settembre 2024, il Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese ospiterà la mostra antologica “Genius Loci“, il progetto sperimentale del duo artistico TTOZOI, formato da Stefano Forgione e Pino Rossi. Curata da Gianluca Marziani, l’esposizione è promossa da Roma Capitale e organizzata da WEM Gallery, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura.

Il progetto Genius Loci, patrocinato dal Ministero per i Beni Culturali, ha preso il via nel 2017 a Palazzo Massimo a Roma e ha attraversato vari luoghi archeologici italiani. Le opere di TTOZOI, realizzate in siti come l’Anfiteatro Campano e la Casa Romana di Spoleto, riflettono l’anima di ogni luogo visitato.

In mostra saranno esposte 30 tele create in tre Siti Unesco: la Reggia di Caserta, l’Anfiteatro di Pompei e il Colosseo. I TTOZOI sono stati tra i primi a dipingere all’interno del Colosseo, catturando l’essenza di questo monumento con colori e forme che evocano il Genius loci.

La tecnica di TTOZOI prevede l’uso di tele grezze, acqua e farina, sigillate e lasciate al buio per circa 40 giorni. Il risultato è un’opera che riflette la biologia e l’atmosfera del luogo in cui è stata creata, con superfici materiche e colori che emergono in modo casuale.

Genius Loci” esalta l’unicità di dipingere con le muffe, una pratica che combina arte e scienza. Questo processo biologico produce forme che ricordano gli artisti Alberto Burri e Salvatore Emblema, evolvendo il concetto di astrazione informale.

Genius Loci
Dal 6 giugno al 15 settembre 2024

LUOGO
Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese
Via Fiorello La Guardia 6 – Roma

Potrebbe interessarti anche:

Alma: perle e gioielli
Logo Art & Glamour Magazine

Copyright © 2023  Art & Glamour Srl – All Right Reserved 

Designed and Developed by Luca Cassarà

Art & Glamour Srl – P.Iva: 12834200011
Registro Stampa N. Cronol. 7719/2023 del 23/03/2023
Tribunale di Torino R.G. N° 7719/2023 – Num. Reg. Stampa 5